Micro Jig per la pesca a spinning light, l’evoluzione del jig

Jig per lo spinning light

Il micro jig è un’esca che negli ultimi anni sta avendo un notevole successo, forse dovuto alla notevole pressione di pesca.

Nasce dal classico jig da bass con la differenza che la sua dimensione è stata ridotta notevolmente a tal punto da essere chiamati “micro”.

In commercio i micro jig vengono realizzati con pesi di circa 3/5gr mentre quelli che realizzo io, sono decisamente più piccoli. Nella customizzazione, si possono realizzare anche micro jig da 1,5gr o addirittura spingersi fino ai 0,5gr con il conseguente rischio di ottenere un altro tipo di esca…un’esca da spinfly.

Ogni singola esca è realizzata a mano, dalla colata del piombo, alla verniciatura, all’applicazione dello skirt fino alla “trimmatura” finale.

Perché micro?
Tutto è nato quando un bel giorno, riflettendo sulla pressione di pesca e che i pesci fossero più diffidenti del solito, ho pensato quindi di utilizzare esche sempre più piccole, esche che possano essere poco invasive ma allo stesso tempo efficaci. Ho iniziato con piccole testine piombate, create in maniera molto artigianale, ottenendo ottimi risultati. Non soddisfatto e sempre alla ricerca di alternative, ho iniziato a pensare che la riproduzione di un jig fosse una valida opzione, così iniziai a lavorare su ami piccoli e pesi leggeri fino ad ottenere dei piccoli e fantastici  bocconi.

Grazie alle sue dimensioni, il micro jig,  si presta bene per la ricerca dei piccoli predatori, ciprinidi e tutti quei pesci che amano sgrufolare qua e là. Attraverso il recupero si può animare l’esca a proprio piacimento riuscendo ad adattarla a molteplici situazioni. I recuperi sul fondo rimangono comunque quelli più adeguati.

No Comments

Leave a Reply