Drop shot: sempre e ovunque

pesca a drop shot in autunno

Drop shot, una tecnica di pesca che nella sua semplicità richiede una grande costanza e concentrazione.
Molteplici le specie di pesci che si possono catturare, non solo predatori…questo è il bello.
L’utilizzo di piccole esche in silicone, manovrate a diverse velocità di recupero attirano la curiosità anche di pesci che solitamente si catturano con tecniche di pesca “sedentarie”.

L’innesco
Per realizzare una montatura da drop shot è essenziale disporre di: amo da drop shot e un piccolo piombo da applicare all’estremità della lenza.
Attraverso un nodo di tipo “palomar” si lega l’amo direttamente sulla lenza madre e ad una distanza variabile tra i 30 e i 70cm si applica il piombo all’estremità della lenza stessa.

Il recupero
In funzione della tipologia di pesce che intendiamo pescare e del tipo di aggressevità o stato di apaticità che il pesce presenta in un determinato specchio d’acqua in funzione (anche) delle condizioni climatiche, si può adottare un recupero lento quasi trascinando l’esca oppure possiamo recuperare imprimendo con la punta della canna dei piccoli strappetti facendo vibrare l’esca. Attraverso il recupero si può animare l’esca in svariati modi tanto da renderla “vera”.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply