Black bass e Wacky rig con il grande caldo post frega

Big bass a wacky

Il caldo e il post frega portano i Bass a spostarsi sui fondali e come spesso accade, notiamo squadre di bass in superficie per nulla interessate ai nostri artificiali.

Ecco, quando questo accade, la scelta dell’innesco cado su uno di quelli che mi permette in maniera molto soft di andare a sondare gli strati di acqua a ridosso del fondale.

In questi casi scelgo un innesco tipo wacky rig oppure, drop shot.
Il wacky rig lo considero una grande soluzione perché mi permette di scendere lentamente verso il fondale, con un’esca morbida e avendo la possibilità di avere un attacco in caduta oppure durante le richiamate dal fondale.

Prediligo il Wacky quando i fondali non sono eccessivamente alti, altrimenti si rischia una perdita di sensibilità e in questi casi il contatto con l’esca è molto importante. Il drop shot invece lo preferisco su sponde alte, buche e scalini accentuati o dove bisogna sostare a lungo in una determinata posizione.

Nell’ultima uscita (vedi foto), ho catturato un bass adottando questa soluzione. Un innesco Wacky leggermente piombato con un verme da 4,5 pollici semi-trasparente lasciato affondare a ridosso di uno scalino. Qualche piccolo strappetto dopo la discesa e la trattenuta non è tardata ad arrivare.

Aspirazione quasi impercettibile ed è strike!

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply